Job Film Days, il cinema per i diritti di chi lavora

In occasione dei 50 anni della Legge 300 del 20 maggio 1970 (il cosiddetto “Statuto dei Lavoratori”) l’associazione Sicurezza e Lavoro, che da dieci anni opera per promuovere salute, sicurezza e diritti nei luoghi di lavoro, in collaborazione con Museo Nazionale del Cinema, Magistratura Democratica, Cgil, Cisl e Uil, Inail, Università degli Studi di Torino e altri enti, sta organizzando la prima edizione di un festival cinematografico sulle tematiche del lavoro e dei diritti: i Job Film Days (JFD).

Una rassegna che prevede anche l’assegnazione di un Premio Cinematografico sulle tematiche del lavoro, riservato a cortometraggi prodotti negli ultimi anni (2018-2019-2020), il cui bando sarà lanciato probabilmente a fine maggio/inizio giugno.

Le date inizialmente ipotizzate erano il 21, 22 e 23 maggio 2020, ma la situazione emergenziale legata al covid-19 ci ha indotto a spostarle in autunno, indicativamente nella seconda metà di settembre (oppure, eventualmente, a dicembre, in occasione delle Settimane della Sicurezza).

È un’occasione per riflettere – attraverso il cinema – sull’attualità dello Statuto dei Lavoratori, lo stato della sua applicazione e, in generale, sul tema dei diritti di lavoratori e lavoratrici, con particolare attenzione alle questioni di salute e sicurezza, etica, relazioni interpersonali e tra i diversi livelli aziendali, condizione femminile, precariato, livello dei salari, lavoro dei migranti e occupazione durante l’emergenza Covid (con particolare attenzione a quella femminile, grazie al progetto “Tutte a casa“).

Nonostante il periodo difficile e a maggior ragione in un momento in cui la salute di lavoratori e lavoratrici è ancora più rischio – dichiara il direttore di Sicurezza e Lavoro, Massimiliano Quiricoè opportuno discutere e anzi stimolare il dibattito sulla dignità del lavoro e sulle garanzie e tutele di lavoratori e lavoratrici, coinvolgendo tutte le parti sociali e anche le nuove generazioni, grazie alla forza espressiva del linguaggio cinematografico”.

I JFDdiretti da Annalisa Lantermo, referente scientifica di Sicurezza e Lavoro – si inseriscono nell’ambito del progetto Torino Città del Cinema 2020 di Città di Torino, Museo Nazionale del Cinema e Film Commission Torino Piemonte, con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, in collaborazione con Regione Piemonte e Fondazione per la Cultura Torino.

Loredana Polito

Segui Sicurezza e Lavoro su Facebook, Twitter e Instagram.