ATTENTI AL POLVERINO!

copertina

Una favola sulla drammatica realtà dell'amianto

Un testo per i bambini, ma non solo, disponibile gratuitamente

 

La scrittrice Assunta Prato e l'illustratrice Gea Ferraris, già autrici del fumetto "Eternit, dissolvenza in bianco" (recensione alle pagine 12 e 13 del numero 1-2012 di Sicurezza e Lavoro), tornano ad affrontare le tematiche relative all'amianto e alla sua micidiale polvere (il "polverino") che hanno ucciso, e continuano a uccidere, ex lavoratori e cittadini di Casale e di tanti paesi e città nel Monferrato e nel resto d'Italia (Cavagnolo, Rubiera, Bagnoli, ecc.).

Il nuovo lavoro "Attenti al polverino!", edizioni Sonda, si rivolge ancora una volta ai giovani, anzi addirittura ai bambini. Il testo è infatti una moderna favola ambientata a Miralaria, "una bella città tra le colline e il fiume" dove veniva lavorata una "polvere magica", ovvero l'amianto (leggasi, Casale Monferrato, dove fu in funzione lo stabilimento Eternit dal 1907 al 1986).

"Quella polvere - scrive Assunta Prato - era magica: se finiva nel fuoco, non bruciava e se veniva catturata dal vento impiegava ore e ore a scendere a terra, vagava nell’aria, scendeva un po’, poi si sollevava, tornava a roteare lieve, si rialzava, e infine si depositava, impalpabile, dappertutto". La polvere portava lavoro e benessere agli abitanti di Miralaria e ricchezza al padrone della fabbrica Silvier de l’Argentier: un nome di fantasia che richiama i reali proprietari della vera multinazionale svizzero-belga, già condannati in primo grado dal Tribunale di Torino per disastro ambientale doloso. Ma la gente cominciava ad ammalarsi e a morire, finché gli abitanti di Miralaria non decisero di reagire...

È possibile scaricare gratuitamente la favola "Attenti al polverino!", disponibile in formato .pdf in due versioni:
- solo testo e disegni da colorare;
- testo, disegni da colorare e spazi bianchi per disegnare.

 

Sostieni Sicurezza e Lavoro e le sue iniziative gratuite con una donazione, con Paypal o carta di credito:

Torino, 10 febbraio 2013

Altre notizie, aggiornamenti e foto sulla pagina Facebook di Sicurezza e Lavoro.

Massimiliano Quirico
direttore responsabile "Sicurezza e Lavoro"