Una guida per prevenire i rischi sui pescherecci

0
67

Nell’Unione Europea, l’80% della pesca è effettuata da piccole imbarcazioni, spesso vecchie e insicure. Come intervenire per ridurre il rischio di infortuni, talvolta mortali?

La Direzione generale per l’Occupazione, gli affari sociali e l’inclusione della Commissione Europea ha redatto la Guida europea per la prevenzione dei rischi a bordo dei piccoli pescherecci: 180 pagine scaricabili gratuitamente (anche in italiano) in formato .pdf per operare in sicurezza nelle imbarcazioni inferiori ai 15 metri.

La pubblicazione è costituita da sei moduli indipendenti.

La copertina della Guida.

I moduli I (“La nave”), II (“L’equipaggio”) e III (“Operazioni di pesca”) hanno una struttura analoga e sono composti da tre parti principali: la prima presenta informazioni di natura generale su possibili pericoli o problematiche; a seguire viene descritto un elenco dei rischi; sono infine presentate le buone prassi disponibili suggerite.

Il modulo IV riporta una casistica di “Eventi realmente accaduti”, indicando pericoli, strumenti di difesa e insegnamenti appresi.

Il modulo V si occupa della “Valutazione dei rischi”, mentre il modulo VI contiene “Informazioni aggiuntive”: stabilità, primo soccorso ed esercitazioni. Include inoltre diverse liste di controllo a cui fare riferimento.

Un allegato, rivolto in particolare alle associazioni di pescatori, illustra la “Legislazione” internazionale in materia di pesca su piccola scala: direttive EU-OSHA, IMO, FAO, ILO.

Eliana Puccio