Eternity, l’amianto a teatro in Sicilia

Venerdì 10 marzo 2017 debutta in prima nazionale al Teatro Donnafugata, nel centro storico di Ragusa, lo spettacolo “Eternity”, scritto e diretto da Claudia Puglisi, con Filippo Luna e Silvia Scuderi.

La pièce – a cura di Turi Occhipinti, Gaetano Scollo, Associazione culturale La Compagnia Prese Fuoco e Sentieriblei – si ispira al libro di Emiliano Fittipaldi “Così ci uccidono” (Rizzoli, 2010).

È un modo – spiega l’autrice – per tentare di rendere giustizia alle vittime dell’amianto anche attraverso il teatro, raccontando la pericolosità dell’asbesto e la spregiudicatezza di imprenditori che lucrano sulla pelle di lavoratori e lavoratrici, condannandoli a morte. Il riferimento è al magnate svizzero Stephan Schmidheiny e al barone belga Jean Louis De Cartier de Marchienne, condannati in primo grado a 16 anni di reclusione il 13 febbraio 2012 dal Tribunale di Torino per la strage compiuta dall’Eternit in Italia.

Lo spettacolo – realizzato con il contributo di Comune di Ragusa, Banca Agricola Popolare di Ragusa, Reale Mutua Agenzia di Ragusa e Unione dei Comuni della Valle degli Iblei – è in replica sabato 11 marzo 2017.

Loredana Polito

Segui Sicurezza e Lavoro su Facebook, Twitter e Instagram.