Sicurezza e legalità nell’edilizia in tempo di crisi

In quest’ultimo decennio di crisi economica e occupazionale, quali sono le condizioni in cui si trova un comparto strategico per l’Italia come quello dell’edilizia, che ha registrato la perdita di 600mila posti di lavoro dal 2008 a oggi (1 milione nell’intero settore delle costruzioni)?

Tra scarsità di risorse economiche, appalti al ribasso, episodi di caporalato, lavoro nero, finte partite IVA e aziende che non rispettano i CCNL, come si può intervenire per garantire la salute e sicurezza di lavoratori e lavoratrici edili e prevenire possibile infiltrazioni delle mafie e della criminalità organizzata?

È possibile difendere il “lavoro buono” e gli imprenditori onesti e capaci, in un sistema che appare sempre più fragile e a rischio di corruzione?

Ne parliamo a Torino, nell’incontro “Sicurezza e legalità: quadro attuale e prospettive nell’edilizia”, organizzato nell’ambito del Quinto Congresso Fillea Cgil Torino, martedì 23 ottobre 2018 alle ore 11.00, presso la sede della Cassa Edile di Mutualità e Assistenza della Provincia di Torino, in via Gioacchino Quarello 19 (Sala Azzurra, IV piano), in collaborazione con Sicurezza e Lavoro.

Dopo i saluti del prefetto di Torino Renato Saccone, intervengono:

Modera: Massimiliano Quirico – Direttore Sicurezza e Lavoro.

Partecipazione gratuita.

Eliana Puccio

Segui Sicurezza e Lavoro su Facebook, Twitter e Instagram.